Natura e ambiente- Basilicata
 
 

UN CONCORSO LETTERARIO PER SOSTENERE LA NATURA

Concorso bandito dal Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata

Dieci racconti letterari per sostenere la natura: la Regione Basilicata, per iniziativa dell’assessore all’Ambiente, Territorio e Politiche della sostenibilità, Vincenzo Santochirico, ha promosso il concorso letterario “Alberi”. Intorno a questo tema i concorrenti, giovani e meno giovani, scrittori e non,possono elaborare un racconto breve, rigorosamente inedito, che sarà valutato da una giuria di esperti, della quale faranno parte scrittori, giornalisti e artisti.

“Gli alberi sono lo sforzo infinito della terra per parlare al cielo in ascolto” ha scritto il filosofo indiano Rabindranath Tagore. Gli alberi, infatti, possono raccontare infinite storie, perché da sempre sono simbolo di vita e della sua continuità. Gli alberi e i boschi possono diventare set di storie, nonché mezzo attraverso il quale scoprire luoghi e personaggi; alberi che parlano, attraverso i suoni dei suoi abitanti, o delle foglie che si scontrano con il vento; oppure l’albero che si trasforma, magari solo per qualche istante, in una magica foresta;alberi testimoni di piccoli episodi o di grandi eventi, delle stagioni, come di un bambino che cresce; o, ancora, gli alberi la cui presenza si avverte attraverso il loro profumo...Quante storie si possono scrivere prendendo ispirazione dagli alberi.

Il bando del concorso (pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione del primo aprile) e la scheda di partecipazione saranno disponibili sul sito internet www.basilicatanet.it.

Dai dieci racconti risultati vincitori sarà tratto il volume intitolato, appunto, “Alberi”.

L’intento è quello di promuovere la coscienza diffusa del patrimonio ambientale, la partecipazione, la sinergia tra azione educativa e azione istituzionale per determinare cambiamenti in grado di mettere radici profonde.

Ogni racconto breve dovrà essere scritto in lingua italiana e non potrà superare le quattro cartelle, e comunque non superare le 8.000 battute. Potrà essere consegnato a mano, su floppy disk o altro supporto elettronico, o a mezzo posta entro il 30 aprile prossimo (farà fede la data di spedizione riportata dal timbro postale) al seguente indirizzo: Regione Basilicata – Urp del Dipartimento Ambiente Territorio e Politiche della Sostenibilità Viale della Regione Basilicata, n. 5.